Alberese Agriturismo | Agriturismo Magnaboschi | Tramonto in Canoa nel Parco della Maremma

Prenota la tua vacanza all’Alberese Agriturismo Magnaboschi e non perderti il favoloso tramonto in canoa nel Parco della Maremma.

Il Parco Naturale della Maremma, tra i più conosciuti del territorio, è un parco che si estende per circa 100 kmq, e comprende il tratto costiero della Maremma toscana che va dal promontorio di Talamone fino alla foce del fiume Ombrone, ed è delimitato verso l’interno dalla via Aurelia.

Per visitare il parco si possono scegliere una serie di percorsi a seconda della stagione, della durata e della difficoltà. Soprattutto in Estate grazie ad una serie di eventi è possibile godere della meraviglia di questo posto, in modo particolare ed originale. Una di queste iniziative è il Tramonto in Canoa. 

Un’occasione unica in cui il silenzio, e i colori che illuminano il cielo fanno da incantevole cornice al paesaggio incontaminato del Parco. Un’occasione che permette al visitatore di avvicinarsi alla natura, di assaporarne gli odori e di godere di immagini e sensazioni suggestive.

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA. LA PARTENZA AVVIENE IN LOCALITÀ PIAN DI BARCA, VICINO AD ALBERESE, AL RAGGIUNGIMENTO DI UN MINIMO DI PARTECIPANTI. 

Le canoe utilizzate sono canoe stabilizzate, tipo catamarano, praticamente inaffondabili, adatte ad ospitare anche i non esperti, chi non sa nuotare o bambini piccoli. Su richiesta è possibile usufruire di un giubbotto salvagente.

Durante la gita si possono ammirare ed osservare tipologie di piante variegate e la fauna tipica del luogo. Il parco per merito della sua posizione geografica, nella stagione migratoria è meta prescelta da molte specie di uccelli, inoltre rappresenta un habitat naturale ideale per cavalli e bovini allo stato brado o allevati all’aperto; qui, inoltre vivono stabilmente la lepre e il riccio, e si possono trovare, soprattutto di notte, anche la volpe, il tasso, l’istrice ed il cinghiale.
Nelle zone boscose troviamo il capriolo e nelle pinete il daino. Nella zona costiera infine sono presenti diversi carnivori tra cui il gatto e il coniglio selvatico, la martora, la faina, la puzzola.. e tanti altri.

Inoltre si possono osservare, nonostante il Parco sia coperto da una folta vegetazione, i resti di testimonianze storiche antiche e più recenti come ad esempio l’Abbazia di San Rabano e le numerose torri di avvistamento.