Blog

Agriturismo Maremma | Il museo di storia naturale

Agriturismo Maremma | La Maremma e le sue eccellenze

 

Agriturismo Maremma MuseoEccoci di nuovo a parlare di Eccellenze di Maremma, non legate all’immaginario classico che ci riporta alla natura, all’agricoltura biologica, al mare ed alle splendide spiagge, ma a quei settori di cui poco si parla e per i quali la Maremma non è affatto conosciuta, legati alla cultura ed alla scienza. Qualche settimana fa avevamo parlato dell’eccezionale osservatorio astronomico curato dall’ A.M.S.A. (Associazione Maremmana Studi Astronomici) su cui torneremo in occasione di eventi di particolare interesse. Oggi vogliamo parlarvi invece del Museo di Storia Naturale della Maremma, uno dei cinque musei toscani che nel 2015 hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Museo di rilevanza regionale”.

 

Agriturismo Maremma | Storia del museo

Il Museo di Storia Naturale è situato nel centro della città di Grosseto, a pochi minuti di macchina dal nostro Agriturismo Maremma Magnaboschi e si estende su tre piani di cui un piano dedicato alle numerose attività museali organizzate durante tutto il periodo dell’anno. Nasce nel 1961, anno in cui il Comune di Grosseto concesse all’ Associazione Naturalistica Speleologica Maremmana un luogo provvisorio ove conservare le proprie collezioni. Nel 1967 fu creta una mostra che ebbe un notevole successo e dette il la alla creazione del vero Museo di Storia Naturale che è aperto al pubblico dal 1971.

 

Agriturismo Maremma MuseoAgriturismo Maremma | Il museo che parla di noi

Il museo di Storia Naturale della Maremma è interamente dedicato ad un preciso contesto geografico: la Maremma intesa in senso più ampio come Toscana Meridionale. Ogni campione, ogni reperto esposto, ogni descrizione ambientale viene riferita qui alla storia naturale di questa precisa porzione di territorio. La complessità della vita, le sue interazioni fra ambiente ed organismi viventi sono l’argomento centrale ed intorno a desse si sviluppano tutte le attività del museo.

Ad esempio la collezione di minerali presente nel museo segue un criterio puramente geografico. Sono esposti campioni provenienti dal Monte Amiata, dalle Colline Metallifere e da altre aree della Maremma oltre che da zone limitrofe come alto Lazio ed Isola d’Elba. Le vetrine tematiche ci forniscono informazioni salienti legate ai processi di estrazione e di lavorazione dei minerali arricchendo la nostra cultura della zona anche da un punto di vista storico/culturale. Vengono dedicate vetrine anche alle scienze della terra trattando temi a noi noti nel territorio maremmano come il termalismo e l’evoluzione della linea costiera.

Un ruolo fondamentale nell’approfondimento delle vicende evolutive della costa tirrenica è stato svolto dalle ricerche sugli speleotemi (stalattiti e stalagmiti) della Grotta dell’Argentarola, oggi sommersa.

Nella sala dedicata alla paleontologia vengono trattati il ruolo e l’importanza dei fossili ripercorrendo per tappe tutta la cronologia degli eventi che ha caratterizzato lo sviluppo della storia naturale del territorio maremmano.

 

oreopiteco_2_bigAgriturismo Maremma | L’ Oreopiteco, un cugino neanche tanto lontano

I reperti preistorici girano intorno all’Oreopiteco (Oreopithecus bambolii), elemento maggiormente caratterizzante la storia naturale della Maremma, e sono narrati attraverso campioni museali e modelli fossili, con ricostruzioni di specie estinte, carte esplicative che narrano i principali cambiamenti paleo-geografici del territorio. La preistoria si colloca infatti a cavallo tra le aree di pertinenza della archeologia e delle scienze naturali, costituendo una lunga fase durante la quale il rapporto con la natura, flora e fauna è stato particolarmente forte e caratterizzante.

 

Agriturismo Maremma | Un percorso ecologico

Una sala è dedicata alle scienze della vita, descrizioni degli ambienti di Maremma in cui possiamo scoprire tutta la variegata natura che li caratterizza. Altitudine e distanza dal mare sono i principali elementi che condizionano la tipologia degli ambienti considerati. Qui si tratta degli ambienti fluviali sia da un punto di vista ecologico sia sistematico osservando i principali gruppi di Vertebrati presenti in Provincia di Grosseto, passando poi agli ambienti montani dove possiamo conoscere il gatto selvatico europeo (nel tipico atteggiamento dell’agguato nei confronti di una potenziale preda) ed il lupo (nel un contesto notturno del Monte Aquilaia, a circa 1000 m di altitudine, mentre sta ululando). Al termine della visita di questa sala, gli ambienti a maggior quota, si raggiunge il corridoio che ospita la ricostruzione di una grotta riportandoci poi alla sala principale, dedicata all’acqua.

Di particolare interesse poi è il percorso ecologico, una serie di vetrine che consentono un approfondimento sulle principali componenti animali e vegetali di alcuni tra i più importanti ecosistemi della Provincia di Grosseto.

 

Agriturismo Maremma | Visitate il museo come prima cosa

Una visita al museo è quindi d’obbligo per chi ha deciso di conoscere a fondo i nostri luoghi non solo da un punto di vista meramente turistico ma anche per sperimentare e gustare tutte le finezze che ogni angolo di natura ci riserva attraversando i nostri parchi e le nostre aree protette. Visitarle con un minimo di cognizione di causa non può che rendere la nostra esperienza più ricca ed affascinante.

Il museo può essere visitato in ORARIO INVERNALE (dal 16 settembre al 14 giugno) il Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle 9:00 alle 13:00 ed il Sabato dalle  9:00 alle  13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.ò La domenica ed i festivi dalle 16:00 alle  20:00. In ORARIO ESTIVO (dal 15 giugno al 15 settembre) il Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle e 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 10:00 alle  13:00 e dalle 17:00 alle 20:00 . La domenica ed i festivi dalle 17:00 alle  20:00.

mangiaboschi-sfondo-01Il consiglio che vi diamo durante la permanenza nel nostro Agrutirismo Magnaboschi è quello di prendersi almeno una mezza giornata e come prima tappa andare a visitare il museo. Durante le  vostre  successive escursioni, al parco o in qualsiasi altro luogo naturalistico della Maremma, avrete modo di percepire con maggiore consapevolezza la natura che vi circonda  e gustare appieno la vostra vacanza.

 

> contattaci <