Blog

Agriturismo Maremma | É in arrivo la primavera

Agriturismo Maremma | Con la primavera arriva la bella stagione

 

La primavera è alle porte e quest’ anno inizia addirittura il 20 di marzo, quindi un giorno prima rispetto agli altri anni. In realtà non è proprio così dato che essendo il 2016 un anno bisestile un puro e semplice conto aritmetico ce lo assicura dato che scatta comunque 80 giorni dopo l’inizio dell’anno. E con la primavera si spera sempre arrivi la bella stagione. Noi dell’Agriturismo Magnaboschi ce lo auguriamo e vi invitiamo a trascorrere un po’ di giorni di vacanza nella bella Maremma.

Agriturismo Maremma | Un bell’ itinerario nel cuore della Toscana

Oggi vi vogliamo consigliare una delle innumerevoli attività che si possono fare in questo periodo dell’anno quando forse è troppo presto tuffarsi nelle acque del agriturismo maremma primaveraTirreno e magari ancora qualche “folatina” di fresco grecale ci impedisce di rilassarci spaparanzati sulle calde dune della spiaggia di Alberese.

Un bell’ itinerario nel cuore della Maremma Grossetana, per chi è alla ricerca di piccole perle nell’entroterra collinare, dove arte, cultura, tradizioni si fondono in una cornice paesaggistica tra le più interessanti di questo angolo di Toscana, può donarvi una serena giornata di relax.

La dove il paesaggio si fa dolce ed il frastuono del mare lascia spazio alle dolci colline allontanandosi dal mare verso est, andiamo incontro a tre suggestivi luoghi che vanno assolutamente visitati: Montemerano, Saturnia e la Valle dell’Albegna.

agriturismo-maremma-montemerano

Montemerano. Scorcio del centro storico.

Agriturismo Maremma | Un dolce borgo medievale.

In alto su una collina lussureggiante sorge Montemerano dolcissimo borgo medievale ricco di vicoli e viuzze affascinanti dove potete trovare tipici ristoranti e botteghe artigiane. Il piccolo borgo è cinto da mura fortificate ed al suo interno possiamo scorgere il castello di epoca medievale che permette l’accesso al suo interno tramite una doppia porta con arco. Gioiello artistico e storico è la chiesa di San Giorgio che, con una facciata spoglia e severa cela invece al suo interno un patrimonio artistico di rara bellezza. La chiesa, consacrata nel 1430, è dedicata a San Giorgio il Santo guerriero, il cavaliere senza macchia e senza paura che con l’arma della fede sconfisse il drago. Figura forte che rappresenta l’emblema della cristianità e la speranza di salvezza. Un tuffo nell’arte e nella storia che vi prenderà il tempo necessario per raggiungere l’ora di pranzo, un colpo d’occhio all’orizzonte e quindi una meritata pausa in uno dei ristorantini tipici del paese a base di tortelli maremmani al ragù e cinghiale in umido.

Agriturismo Maremma Saturnia

Le Cascatelle del Molino

Agriturismo Maremma | Aurinia, la mitica Saturnia

Proseguendo con l’escursione raggiungerete poco distante la famosa Saturnia. È celebre in tutto il mondo per le sue straordinarie terme. Da un cratere vulcanico posto sotto lo stabilimento sgorgano acque sulfuree a 37°. Attraverso un fiumiciattolo chiamato Gorello poi, sfociano nelle pittoresche Cascatelle del Molino proprio fuori dal paese. È un luogo veramente unico che va visitato, magari portandosi dietro costume ed asciugamano anche in questo periodo. Una dirompente cascata sgorga dalle rocce andando a formare delle pozze calcaree che sono diventate delle vere proprie vasche naturali dove immergersi tra i densi fumi e l’odore pungente di zolfo. Un luogo dove lo stress non è di casa.

Saturnia è un borgo di origini molto antiche. I nostri avi romani non si sono certo lasciati sfuggire questa opportunità. Il paese quindi è un misto di storia secolare dove architettura di epoca romana si fonde nel medio evo, come nel caso della porta Romana attraversata dalla via Clodia perfettamente inserita nella cinta muraria medievale. Da visitare è anche la chiesa di Santa Maria Madalena ed il Museo Archeologico che rappresenta un punto di riferimento culturale di grande rilevanza per il territorio con al suo interno il Museo della Preistoria. Vi si trovano reperti unici nel loro genere.

Agriturismo Maremma | Marsiliana antica città Ertrusca

agriturismo maremma tavoletta marsilianaSe non vi siete addormentati ben immersi nelle calde acque di Saturnia lasciando che l’orologio corresse inevitabilmente vero l’ora di cena, vi è rimasto un po’ di tempo nella via del ritorno per visitare Marsiliana. La tradizione vuole che questo centro, frazione del comune di Manciano, fosse l’etrusca Caletra posta, secondo fonti romane, nell’ ager caletranus, tra i fiumi Fiora e Albegna. Circa un chilometro a sud dell’attuale centro sono state trovate le tracce di un antico abitato etrusco che risulterebbe distrutto da un incendio nel VI secolo a.C. forse dalla vicina Vulci, sotto il cui controllo ricadde questo territorio. É famosa soprattutto per il ritrovamento della famosa tavoletta della Marsiliana custodita nel museo Archeologico di Firenze, una tavola d’avorio delle dimensioni di cm 8.8 x cm 5 che reca inciso un alfabeto etrusco di ventisei lettere risalente al VII secolo a.C., il più antico che si conosca e pertanto il più significativo.

agriturismo-6Agriturismo Magnaboschi | Immersi nel parco naturale della Maremma

Quindi non lasciatevi sfuggire l’occasione di un bel fine settimana all’ insegna della cultura e del relax e festeggiate l’arrivo della primavera con un bel bagno alle Cascatelle del Molino od un pranzo a base di ricca cucina toscana. Comunque vada sarà una giornata magnifica. No vi accoglieremo alla sera nel nostro agriturismo Magnaboschi  immerso nel Parco Naturale della Maremma.

Viva la primavera!

> Contatti <